Bonus psicologo, un aiuto per chi soffre

13 giugno 2022

Tra i tanti effetti non ancora completamente monitorati della pandemia da Covid-19, figura sicuramente l’aumento delle condizioni di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica, come testimoniato dagli stessi psicologi, il 60% dei quali ha dichiarato un aumento di nuovi pazienti negli ultimi due anni.

Che siano dovute alle condizioni di isolamento a cui si è stati sottoposti, alla sovraesposizione a notizie o informazioni negative o alle conseguenze socio-economiche della pandemia, si tratta di problematiche da non sottovalutare. E proprio per fronteggiarle, il Governo ha recentemente varato il Bonus Psicologo, una misura volta a potenziare l’assistenza per il benessere psicologico individuale e collettivo, anche mediante l’accesso ai servizi di psicologia e psicoterapia in assenza di una diagnosi di disturbi mentali.

Come funziona? Se ci si vuole rivolgere per un consulto a un professionista (come quelli dell’Unità di psicologia di Ospedali Privati Forlì), sarà possibile usufruirne richiedendolo direttamente sul portale dell’INPS (www.inps.it): l’importo erogato varia a seconda della propria fascia ISEE (se inferiore a 15mila euro, l’importo massimo sarà di 600 euro; 400 euro per ISEE compreso tra 15mila e 30mila euro; 200 euro per ISEE tra 30mila e 50mila euro), ma in ogni caso è limitato a 50 euro per seduta, perciò se questa ha una tariffa maggiore, la differenza sarà a carico dell’utente. Unico requisito, il percorso va iniziato entro 3 mesi dall’ottenimento del bonus.

Se vuoi sapere di più sul servizio di psicologia di Ospedali Privati Forlì, vai alla sezione dedicata.

 


 Precedente Successiva